IGTV apre alla monetizzazione

IGTV, ovvero la Instagram TV, dichiara ufficialmente aperte le ostilità con YouTube e apre il programma di monetizzazione dei suoi contenuti.

L’annuncio è confermato da un articolo comparso su Bloomberg che riporta le dichiarazioni di Justin Osofsky, COO di Instagram, nel quale si parla di un programma sperimentale pronto ad essere lanciato in primavera con annunci pubblicitari che compariranno all’interno di IGTV e per cui è prevista una commissione del 55% a favore dei creatori video.

Non è una sorpresa per nessuno che prima o poi IGTV avrebbe avviato la monetizzazione dei suoi contenuti, la cui assenza fino ad ora ha tenuto lontano dalla piattaforma i creatori ‘professionisti’ o comunque quelli che al momento fanno i grandi numeri (e quindi anche i soldi) su YouTube. Sappiamo molto bene che anche sulla piattaforma numero 1 al mondo le regole sono cambiate e per raggiungere il minutaggio e le visualizzazioni necessari per accedere a guadagni significativi serve un impegno creativo ed una costanza che obbliga quasi sicuramente all’impegno full-time.
Alcuni creators importanti, vecchi e nuovi, hanno comunque già iniziato a sperimentare la loro presenza su IGTV – un po’ perché i numeri di Instagram non possono essere ignorati, un po’ perché hanno visto il potenziale e quindi hanno messo un piede nella porta. Tuttavia, questo potenziale fino ad oggi è rimasto abbastanza inespresso e qualcuno iniziava a dubitare che si sarebbe mai trasformato in un vero e proprio talento.

E ora rispondiamo alle domande che ci avete fatto in merito :

IGTV è quindi pronta per detronizzare YouTube?
No, assolutamente no. Come avevamo già visto in quest’articolo, la forza di YouTube è nella ricerca e nell’indicizzazione dei contenuti – e questo è un aspetto che ancora drammaticamente manca a Instagram TV. Dalla sua IGTV ha i numeri, ma la Storia ci insegna che il colosso YT è duro da abbattere – basti vedere il colpo, sicuramente durissimo, inflitto da Twitch, la piattaforma (di Amazon) che si è portata via l’utenza dei gamers e, con loro, milioni (sì, milioni) di preziosi minuti di visualizzazione (leggi : uguale = pubblicità, uguale = soldi). YouTube ha incassato il colpo, reagito abbastanza bene ed è tornata a crescere senza problemi. Qualunque altro social, per quanto forte, sarebbe crollato.

IGTV porterà via creators ed eroderà minutaggio a YT ed alle altre piattaforme?
Sì, ma in minima parte. In primo luogo perché la tipologia di contenuto continuerà a farla da padrone nella scelta della piattaforma: se, ad esempio, fai tutorial o contenuti di tipo educativo il tuo traffico arriva dalla ricerca e non dai follower/abbonati al tuo canale – quindi qui (nella configurazione attuale) IGTV non ha speranze. Se sei un gamer, visto che hai Twitch, che è ottimizzata per il tuo mondo e su cui hai già costruito una fan-base, non c’è motivo per spostarsi.

Chi andrà su IGTV ?
Nuovi creators, vita-grammisti che si apriranno al video più lungo di un minuto, celebrities e saccenti di ogni tipo che erogano pillole di saggezza (comprovata o millantata), comici, musicisti, giullari e saltimbanchi che vivono sul pubblico e non sulla ricerca – artisti, in generale.

Perché IGTV e non YouTube ?
Perché YT è saturo, perché il meccanismo di abbonamento al canale non funziona benissimo (in termini di resa, non di esecuzione tecnica), perché il pubblico di Instagram è giovane e quindi il loro target è lì, perché IGTV è più immediata e facile – sia in termini di produzione che di freschezza grafica e di utilizzo. Perché se sei all’inizio, su YouTube con le nuove regole (minutaggio e visualizzazioni) e il nuovo algoritmo fai fatica ad emergere.

Perché non IGTV e YouTube ? Non posso stare su tutti e due i canali?
Se avete un canale e fate produzione come noi sapete già che fare le cose bene per una piattaforma è lungo e difficile – figuriamoci per due. Il futuro dei brand è su un solo canale principale (un social) , dove ottimizzate i contenuti e targettizzate il vostro pubblico al massimo del potenziale + altri social su cui fate re-posting, rimbalzate contenuto o comunque fate pubblicazione più a livello informativo che altro, in modo automatico e senza perdere troppo tempo.

Che numeri dovrei giocare al SuperEnalotto per diventare milionario (in euro) ?
3, 6, 12, 28, 66 e 75.
Buona fortuna.

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart