Importanza titoli video YouTube

L’importanza della titolazione dei video di YouTube (e non solo)

YouTube è sicuramente uno dei social media dove è più facile comprendere il senso della famosa regola d’oro – quella che recita “Nel regno dei Social, il Contenuto è il Re“.
Se il nostro video è lungo, noioso e poco interessante, nessuna stregoneria creativa potrà portarlo ad avere solidi e duraturi risultati in termini di visibilità e riscontro.

Ma non dobbiamo dimenticare che YouTube, dopo Google, è il secondo motore di ricerca al mondo e quindi non possiamo limitarci ad affidare le chance di essere cliccati e visti alla sola immagine thumbnail di presentazione che compare nei risultati di ricerca. I contenuti di un video sono ancora, per il momento, diffcilmente indicizzabili dall’algoritmo che determina la posizione in classifica nella pagina di Google o di YouTube e bisogna sfruttare al meglio tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione per aiutare il motore a capire di cosa parliamo nel video, a chi può essere rivolto e quale soluzione stiamo proponendo all’utente.

il Titolo del video

Il titolo è una componente fondamentale e va scelto bene. Se abbiamo un tutorial è facile: “Come si fa la punta alla matita” – basta descrivere il processo che è illustrato nel video. Ma se non è un tutorial?
Cercate di rispondere ad una domanda, alla domanda che il vostro potenziale spettatore scriverebbe nella barra di ricerca di Google. Provate a scrivere voi la domanda e dopo le prime parole, guardate che termini vi propone per auto-completare la ricerca e prendete ispirazione per il vostro titolo. Usate termini SPECIFICI che siano realmente correlati con il vostro contenuto, se no dopo pochi secondi di visualizzazione i vostri spettatori vi abbandoneranno. Siate sinceri, ma cercate di incuriosire e proponete delle soluzioni: anche se fate bulloni – un argomento, diciamo, non proprio sexy, il titolo ‘Come scegliere un bullone di qualità‘ o ‘quali bulloni usare per il legno lamellare‘ definisce meglio il contenuto e vi premia nella ricerca.

La Descrizione

La descrizione è l’unica possibilità di ‘parlare’ al motore del proprio contenuto. Spesso non compiliamo questo campo perché tanto la descrizione non la legge nessuno: non è vero! L’algoritmo di ricerca la legge. Forse solo lui, ma comunque ci posiziona il video nel ranking YouTube. Ora, non è che dobbiamo riportare parola per parola il testo del video, ma un buon riassunto scritto in ottica SEO di quanto si vede nella clip è un supporto strategico che non possiamo non sfruttare.

Le Parole Chiave (Keywords)

Le esperienze sul campo ci dicono sempre di più che le Parole Chiave non sono tenute in altissima considerazione da YouTube, ma il lavoro necessario per scrivere qualche termine per taggare il video è così semplice che il gioco vale la candela.

I sottotitoli

Dopo aver caricato il video è possibile selezionare la lingua e caricare i sottotitoli o impostare quelli automatici generati da YouTube. Sebbene non come su Facebook, anche alcuni video su YouTube sono visti senza audio quindi i sottotitoli aiutano. Ma in generale sappiamo che Google è molto attenta a premiare contenuti di qualità e i sottotitoli sono considerati qualità maggiore per l’utente. Quindi…

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart